A me l’amore piace così (ovvero quando la fantasia mette in imbarazzo la realtà).

prima o poi l'amore arriva. E t'incula.

Lui e Lei nell’istante che precede il primo bacio, lei sussurra un piccolo “ciao”, che suona come “sono qui, ti presento le labbra”. L’istante che segue il primo bacio, Lui le risponde con un piccolo “ciao”, che suona come “il piacere è tutto mio”. A me l’amore piace così.

Il bimbo prende il pallone, lo ferma, lo sposta, lo avvicina, lo vuole perfetto, misura, proietta, un passo indietro, un altro indietro, un altro indietro, una chiave a molla girata al massimo. E poi, alla carica e al dunque, tira il calcio più scoordinato dalla creazione della sfera. Urla goal! Felice ugualmente. I bambini hanno trovato il modo di far venire l’ansia da prestazione alla realtà. A me l’amore piace così.

Lui e Lei, fratello e sorella. Lei lo bacia con la bocca di latte e lui resiste e non si pulisce. A me l’amore piace così.

Un signore distinto al…

View original post 171 altre parole

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: